Thomas Rincon: il calciomercato Juventus di gennaio si è aperto con l’acquisto del centrocampista venezuelano del Genoa. Un affare che i bianconeri hanno voluto chiudere prima ancora dell’inizio del calciomercato per asssicurare ad Allegri il rinforzo necessario per completare il pacchetto di metà campo, in attesa di capire se da qui a fine gennaio ci sarà un’altra occasione da cogliere. Marotta nel presentare Rincon è stato chiaro: “Con il ritorno di Marchisio e l’arrivo di Thomas abbiamo colmato eventuali lacune estive – le parole dell’amministratore delegato -. Tutti i reparti sono adeguati e consentono ad Allegri di adottare moduli tattici differenti. In questo momento siamo soddisfatti”. Ma non è certo per questo che la Juventus resterà ferma: oltre a gennaio c’è il futuro da programmare e in estate i movimenti potrebbero essere importanti. Pjanic è corteggiato dall’Arsenal, Dybala è l”ossessione’ di Florentino Perez e del Real Madrid e la Juventus potrebbe puntare su Sanchez e Verratti nel calciomercato estivo. Insomma, tra giugno e agosto i mesi potrebbero essere davvero caldi dalle parti di Corso Galileo Ferraris ma non sono certo da escludere possibili sorprese nelle prossime settimane, sia in entrata che in uscita.

Calciomercato Juventus, estate calda: Pjanic via, sogno Verratti

Arrivato in estate dalla Roma per 32 milioni di euro, Miralem Pjanic non ha ancora trovato la sua giusta collocazione nello scacchiere tattico di Massimiliano Allegri. Venti presenze finora con sei gol all’attivo ma la sensazione di non essere riuscito ancora a diventare quel perno fondamentale che era ad esempio Pogba nel centrocampista bianconero. In questo scenario si inserisce l’interesse dell’Arsenal di Wenger, pronto a dare l’assalto al bosniaco. Dall’Inghilterra parlano di un’offerta da oltre trenta milioni di euro che potrebbe arrivare dalle parti di Torino: la Juventus vorrebbe inserire nell’affare anche Sanchez da anni ormai un pallino della dirigenza del club campione d’Italia. Un arrivo che potrebbe anche aprire la porta ad un’altra cessione eccellente, quella di Paulo Dybala: la trattativa per il rinnovo tra l’argentino e la società non è ancora arrivata al punto di svolta, nonostante l’ottimismo professato da Marotta. Tra i circa 5 milioni di euro d’ingaggio dell’offerta e gli oltre 7 della richiesta c’è ancora distanza e anche su questa puntano Florentino Perez e il Real Madrid per portare la ‘Joya’ al ‘Bernabeu’. E’ recente la notizia di un’offerta monstre per l’ex Palermo: 77 milioni di euro più il cartellino di Morata per strappare il sì della Juventus. La risposta, invece, è stata negativa ma i ‘blancos’  torneranno alla carica. Magari sfruttando l’amore tra lo spagnolo e i bianconeri anche se per il ritorno di Morata non ci sono stati contatti concreti.

Affari che spianerebbero la strada per un grande colpo a centrocampo: il nome che è cerchiato in rosso sulla lista di Marotta è quello di Marco Verratti. Il suo agente ha aperto ad un addio al Paris Saint-Germain e parlato di un possibile ritorno in Italia: per lui servono 80 milioni di euro, una cifra che la Juventus ha già dimostrato di poter spendere la scorsa estate con l’affare Higuain. L’abruzzese rappresenterebbe il profilo ideale per prendere le redini del centrocampo bianconero e far fare un ulteriore salto di qualità alla compagine piemontese.

Dubbio Evra, occasione Luiz Gustavo: il calciomercato Juventus a gennaio

In attesa di un’estate che si preannuncia bollente il mercato della Juventus non si chiuderà certo con Rincon. Marotta e Paratici sono, ad esempio, pronti a sfruttare un’occasione per mettere le mani su un altro centrocampista: per Luiz Gustavo il Wolfsburg preferirebbe una cessione a titolo definitivo, come raccontato dalla nostra redazione. La scadenza al 2018 rende complicato un suo arrivo in prestito con diritto o obbligo di riscatto.

Sul fronte cessioni da tenere d’occhio la posizione di Evra: secondo le indiscrezioni raccolte da Calciomercato.it, a gennaio è difficile ma non impossibile un addio alla Juventus di Evra. Una partenza non sarebbe da escludere in caso di richiesta del calciatore ma soltanto se la società riuscirà a trovare poi in tempo un sostituto: da Darmian a Clichy, passando per De Sciglio che non ha in programma nessun incontro con il Milan per il rinnovo, le alternative possibili.

Fonte: calciomercato.it